La top 3 degli allenatori del decennio 2010-2019

Il decennio 2010-2019 si sta per chiudere e possiamo avanzare delle prime considerazioni di carattere generale, da cui nasce la nostra top 3 degli allenatori. In prima battuta, gli anni Dieci hanno visto tramontare le carriere di tecnici che hanno ottenuto grandi risultati a partire dagli anni Novanta. Ad esempio, Capello e Lippi, che dalle vittorie raggiunte con i club fino agli anni Duemila, passando per le esperienze con nazionali di prima fascia, in questo decennio hanno mostrato una certa fiacchezza, perdendosi in esperienze calcistiche certamente non di alto livello: Capello in Russia, Lippi in Cina, nonostante abbia vinto tutto in Asia con il Guangzhou Evergrande nel biennio 2012-2014.

Un caso particolare è quello di Vicente Del Bosque: dopo aver iniziato gli anni Duemiladieci con la vittoria del Mondiale in Sudafrica e di Euro 2012 con la Spagna, le esperienze negative di Brasile 2014 ed Euro 2016 sembrano aver messo un freno, chissà se questa volta definitivo, alla carriera di un allenatore capace di diventare campione d’Europa e del mondo con club e nazionale.

Gli anni Dieci hanno segnato anche la fine della carriera di Alex Ferguson, che nel 2013 lascia il Manchester United dopo 27 anni, quell’anno campione d’Inghilterra,  e del collega Arsène Wenger, alla guida dell’Arsenal dal 1996 ma orfano della vittoria del campionato dal 2004. 

Il decennio 2010-2019 è stato anche testimone della continuità di risultati per grandi allenatori sulla cresta dell’onda già dagli anni Duemila: Guardiola, sulle panchine di Barcellona, Bayern Monaco e Manchester City, e Mourinho, con Inter, Real Madrid, Chelsea, Manchester United e attualmente al Tottenham. In questa speciale lista vanno sicuramente menzionati Joachim Löw e Didier Deschamps, che alla guida di Germania e Francia hanno vinto le ultime due edizioni del Mondiale. 

In occasione dell’entrata negli anni Venti, 120Minuti presenta la personale top 3 dei migliori allenatori del decennio, tenendo conto non solamente dei risultati raggiunti, ma anche del contesto in cui si sono ottenute le vittorie, la velocità nell’aver saputo speculare sul risultato, e la continuità nel tempo. La lista non sarà presentata in ordine gerarchico, ma in ordine sparso.

La top 3 degli allenatori del decennio 2010-2019: # Claudio Ranieri

Il decennio di Claudio Ranieri si apre con la quasi vittoria dello scudetto alla guida della Roma, terminata al secondo posto dietro l’Inter di Mourinho che nel 2010 raggiunse il triplete. Il merito più grande di Ranieri, e probabilmente il risultato calcistico più importante di questi anni Dieci, è la vittoria della Premier League con il Leicester nel 2015-2016 (qui il nostro commento dei migliori Boxing Day di Premier League del decennio, incluso il 2015-2016), squadra che ha rischiato la retrocessione l’anno precedente. La grandezza di Ranieri in questo caso non è premiata solamente per la dimensione enorme dell’impresa, ma anche per la capacità del tecnico romano di aver saputo invertire la rotta della propria carriera ad oltre 60 anni, che sembrava sul viale del tramonto dopo la negativa esperienza sulla panchina della Grecia con cui ha fallito l’accesso ad Euro 2016.

La top 3 degli allenatori del decennio 2010-2019: # Zinédine Zidane

Dopo aver iniziato la carriera da allenatore con il Castilla, nel gennaio del 2016 Zinédine Zidane sostituisce Rafa Benitez sulla panchina del Real Madrid, in quella che sembrava essere un’esperienza ad interim fino alla fine della stagione. Da quel momento, per le successive tre stagioni, Zidane vincerà tutte le competizioni internazionali che giocherà con i Blancos: tre Champions League vinte consecutivamente, due Supercoppe, due Mondiali per Club, oltre alla Liga del 2017. Primo allenatore a portare una squadra a vincere per 3 volte consecutive la Champions League dalla sua riformulazione del 1992 (ancor prima, dobbiamo tornare agli anni Cinquanta-Sessanta con il Real Madrid e agli anni Settanta con Ajax e Bayern Monaco, ma si trattava di Coppa dei Campioni), Zidane ha avuto un impatto rapidissimo sul Real Madrid, con una grande capacità di adattamento che ha permesso al tecnico francese di costruire un ciclo con una squadra che sicuramente sarà ricordata come una tra le migliori della storia del calcio.

La top 3 degli allenatori del decennio 2010-2019:
# Jürgen Klopp

Klopp ha aperto e ha chiuso il decennio nel segno della vittoria. Il tecnico tedesco ha vinto consecutivamente due edizioni della Bundesliga con il Borussia Dortmund, 2010-2011 e 2011-2012, fino ad arrivare a giocarsi la finale di Champions League nel 2013, persa contro il Bayern Monaco. Alla guida del Liverpool dal 2015, con i Reds raggiunge la finale di Europa League nel 2016, sconfitti dal Siviglia di Emery. Se con una sconfitta si era interrotto il ciclo al Borussia Dortmund, al contrario, con una sconfitta si apre quello con il Liverpool: con gli acquisti di Alisson, van Dijk, Fabinho, Wijnaldum, Mané, Salah, la crescita di Robertson e Alexander-Arnold, la consacrazione di Henderson, di Firmino, Klopp guida i Reds a giocare due finali consecutive di Champions League, vincendo l’ultima, a cui si aggiungono la Supercoppa Europea e il Mondiale per Club.

Il grande merito che si riconosce a Klopp in entrambe le esperienze al Borussia Dortmund e al Liverpool, è proprio quello di aver saputo costruire nel tempo grandi campioni che hanno maturato una definitiva consacrazione sotto la sua gestione: Hummels, Subotić, Gündoğan, Götze, Reus, Kagawa, Lewandowski, ma anche Piszczek, Schmelzer, Sahin, oltre ai già citati calciatori allenati al Liverpool.

Gli anni Venti: quali prospettive?

Per fattori anagrafici, Claudio Ranieri molto probabilmente vivrà il decennio che sta per aprirsi in posizione periferica rispetto ai due allenatori che abbiamo inserito in questa top 3. Klopp nel 2020 compirà 53 anni, mentre Zidane 48: l’età e le risorse tecniche che hanno a disposizione, oltre al grande bagaglio di esperienze e vittorie che hanno maturato lungo questo decennio sono certamente indizi della loro possibilità di continuare a raggiungere grandi risultati anche in questo nuovo decennio.

Chiudiamo questo articolo con uno sguardo al futuro, chiedendoci quali potranno essere i principali allenatori di questi anni Venti. Proviamo a darci una risposta fornendo altri 3 nomi, che magari saranno i protagonisti della nostra futura top 3: Erik ten Hag (qui un interessante contributo de l’Ultimo Uomo), che ha sfiorato la finale di Champions League con l’Ajax lo scorso anno; Julian Nagelsmann, che dopo aver portato l’Hoffenheim in Champions League sta guidando il Lipsia verso la lotta per il titolo in Bundesliga; infine, Frank Lampard, alla guida del Chelsea, che nonostante le difficoltà  legate al calciomercato della scorsa estate ha raggiunto gli ottavi di finale di Champions League, oltre ad essere in piena corsa per la qualificazione alla massima competizione europea. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *